Il CTL

Il Centro di ricerca per il Trasporto e la Logistica (CTL) dell’Università La Sapienza di Roma nasce nel 2003 su iniziativa del Prof. Francesco Filippi come Centro d’Eccellenza riconosciuto e cofinanziato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Tre anni dopo il CTL diventa un vero e proprio Centro di Ricerca con autonomia amministrativa, contabile e finanziaria e nel 2011 vede confermata la sua natura di Centro Interdipartimentale.

La mission del CTL è dedicata alla ricerca di base sui sistemi di trasporto e la logistica, per valorizzare e arricchire il patrimonio di conoscenze in Italia e nel mondo a beneficio delle Istituzioni e delle aziende.

Di rilievo è l’esperienza al servizio delle imprese di trasporto e logistica, che consente al Centro di adeguare l’offerta di servizi e di garantire i livelli di economicità, qualità e affidabilità richiesti dall’evoluzione del mercato.

Il CTL si propone, inoltre, di favorire la diffusione della cultura della logistica in Italia attraverso corsi universitari, master, alta formazione, organizzazione di convegni e seminari, fino alle mostre internazionali.

Il CTL è composto da quattro dipartimenti, dedicati a Ingegneria Civile Edile ed Ambientale (DICEA), Ingegneria Informatica Automatica e Gestionale (DIAG), Ingegneria Meccanica e Aerospaziale (DIMA) e Ingegneria dell’Informazione Elettronica e Telecomunicazioni (DIET), e i progetti nazionali e internazionali si muovono all’interno di cinque aree di competenza specialistica: Logistica e trasporto merci, Mobilità sostenibile, Sicurezza stradale, Tecnologie ICT al servizio della mobilità, Veicoli e sistemi innovativi.

Per portare avanti il lavoro di ricerca il CTL utilizza un metodo in tre passaggi, articolati in maniera tale da garantire risultati innovativi e, al tempo stesso, un livello ottimale di usabilità nel quotidiano.

1. Partecipazione attiva a progetti di ricerca internazionali. Fin dalla sua nascita, il CTL ha consolidato un prezioso rapporto organico di collaborazione con i più avanzati Centri di ricerca internazionali (l’olandese SWOV, il francese IFSTTAR, il norvegese TOI, l’israeliano TECHNION, tra i tanti) ed è membro di importanti network di ricerca: FERSI, IRTAD, ETSC e CARE.

Ancora in ambito internazionale, il CTL ha assunto un ruolo guida nella diffusione dei risultati della ricerca verso i Paesi emergenti, al di fuori della UE, coordinando, per conto della Commissione Europea e della Banca mondiale, diversi progetti internazionali. Inoltre, il CTL collabora con partner del mondo accademico, delle istituzioni pubbliche e delle aziende sia in Italia che all’estero.

2. Sviluppo di strumenti (sistemi informativi, in primis e crowdsourcing). CTL è ideatore e sviluppatore di strumenti e soluzioni software grazie alla presenza di ricercatori di ingegneria informatica nel proprio team. Oltre alle soluzioni gestionali e di data analysis il team realizza per le pubbliche amministrazioni piattaforme di crowdsourcing, per fornire supporto ai processi di pianificazione partecipata e ottenere una visione completa delle esigenze e delle valutazioni espresse dal cittadino su una particolare tematica trattata.

3. Test e verifica sul campo. Prima del rilascio i sistemi sviluppati vengono testati internamente, in condizioni di reale utilizzo. Il Centro supporta molte Pubbliche Amministrazioni, in Italia e all’estero, nell’analisi e nella risoluzione dei problemi legati all’incidentalità stradale, al trasporto e alla logistica. Questo approccio crea un circolo virtuoso per cui il prodotto realizzato su criteri di user need analysis viene realizzato, testato, validato e consegnato al cliente. Alla fine del processo di utilizzo viene raccolto il feedback che permette di sperimentare e valutare i risultati dei prodotti sviluppati.

Infine il Centro di Ricerca per il Trasporto e la Logistica dell’Università La Sapienza conferma la propria rilevanza a livello internazionale anche attraverso la partecipazione a diverse organizzazioni: FERSI – Forum of European Road Safety Research Institutes, OECD – International Transport Forum, IRTAD – International Road Traffic and Accident Database, ETSC – European Transport Safety Council Humanist Virtual Centre of Excellence, CARE – Community Road Accident Database iMobility Forum.

CTLup è la startup incubata all’interno del Centro di Ricerca per il Trasporto e la Logistica dell’Università La Sapienza, creata da docenti e ricercatori. Opera nel settore dei trasporti, della mobilità e della sicurezza stradale e si occupa di progettazione, sviluppo e commercializzazione di software innovativi ad alto valore tecnologico a supporto di enti privati e pubblici. Svolge, inoltre, attività di formazione, assistenza e consulenza. I soci della start up, negli anni hanno acquisito autonomia a livello nazionale e internazionale tramite ricerca e partecipazione a bandi, call e gare e nella gestione di piccoli, medi e grandi progetti.